Tuesday , September 17 2019
Home / italy / Borse positive, lo spread scende ancora. Occhi puntati su Powell a Jackson Hole

Borse positive, lo spread scende ancora. Occhi puntati su Powell a Jackson Hole



la giornata

A Piazza Affari ancora sotto osservazione per gli sviluppi sulla crisi di Governo. Bene le banche con lo spread in calo

di Paolo Paronetto

default onloading pic
(Adobe Stock)

2 'di lettura

Borse europee positive, mentre l'attenzione degli operatori è rivolta al discorso che il presidente della Fed, Jerome Powell, terrà alle 16 italiane al simposio annuale di Jackson Hole. A Piazza Affari, dove continuano a tenere banco anche gli sviluppi della crisi di governo, il FTSE MIB guadagna oltre mezzo punto in linea con gli altri principali listini. Tra i titoli a maggiore capitalizzazione, in evidenza le banche, con lo spread BTp-Bund in all a 196 punti base.

I listini restano in balìa di dati macroeconomici, che segnalano un rallentamento a livello globale, e delle tensioni politiche. Ieri le stime flash degli indici Ihs Markit Pmi hanno mostrato un lieve miglioramento dell’attività delle aziende dell’area euro, soprattutto grazie al settore servizi. La manifattura, invece, è ancora in frenata; in particolare in Germania, sebbene a un ritmo inferiore rispetto a luglio. In general, i nuovi ordini scendono e la fiducia degli imprenditori è in drastico calo.

Andamento dello spread Btp / Bund

Banche positive grazie alla "linea morbida" Bce sugli Npl
I titoli bancari approfittano anche della "linea morbida" decisa dalla Bce sulla gestione dello stock di crediti deterioriorati. La Vigilanza unica consentirà infatti agli istituti di azzerare progressivamente il peso dei vecchi Npl in bilancio con una gradualità five morbida rispetto a quanto temuto. Guadagnano così terreno Banco Bpm, Ubi Banca e Intesa Sanpaolo.

Nel resto del listino si mette in evidenza Trevi until il via libera della famiglia Trevisani al piano di rafforzamento patrimoniale della società, arrivato dop settimane di polemiche e di contenziosi in tribunale.

Euro sotto 1.11 dollari. Tokyo chiude in rialzo
Sul mercato dei cambi, l'euro resta sotto quota 1,11 dollari ed è indicato a 1,1069 (1,1080 ieri in chiusura) ea 117.98 (118.04), mentre il rapporto dollaro-yen e 'a 106 , 60 (106.44). In lieve rialzo, infine, il prezzo del petrolio: il future ottobre sul Wti sale dello 0.31% a 55.52 dollari al barile, mentre l'analoga consegna sul Brent si attesta a 60.18 dollari (+ 0.43% ).


Source link