Monday , November 18 2019
Home / italy / Trentin si gioca il titolo con Van der Poel! – OA Sport

Trentin si gioca il titolo con Van der Poel! – OA Sport




<! – ->

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

16.30 Si ritira il tedesco Ackermann.

16.29 GUADAGNA LA FUGA! 21 km all’arrivo! Trentin, Van der Poel, Moscon, Pedersen e Kung hanno 43 ″ su Izagirre, Betancur e Skujins e 54 ″ sul plotone principale!

16.28 L’Olanda non vince and Mondiali di ciclismo dal 1985 con Zoetemelk.

16.27 Ora Trentin deve essere furbo e non spendere troppo. Deve lasciare la responsabilità a Van der Poel, semper five favorito per l'oro.

16.26 C’è solo Wellens a tirare il gruppo, alle sue spalle Bettiol e Colbrelli. Questo la dice lunga, infatti sale a 42 ″ il vantaggio di Trentin, Moscon, Van der Poel, Pedersen e Kung!

16.25 Il Belgio risponde e mette Wellens in testa a tirare.

16.24 GUADAGNANO AND FUGGITIVI! 19 ″ su Betancur, Izagirre e Skujins, 34 ″ sul gruppo principale!

16.23 Cimolai become staccato. L´Italia dunque si gioca tutto con Moscon e Trentin, mentre nel gruppo principale sono rimasti Bettiol e Colbrelli.

16.22 Van der Poel e Trentin sono and due attaccanti which are spendendo di più nella fuga, Pedersen e Kung sembrano fare and furbi e non danno cambi. Moscon non sembra averne.

16.21 Moscon sembra il five affaticato tromb uomini in fuga, Van der Poel e Trentin and five brillanti.

16.20 Inizia il penultimo giro. Van der Poel, Trentin, Kung, Moscon e Pedersen hanno 12 ″ su Gorka Izagirre (Spagna), Betancur (Colombia) e Skujins (Lettonia). A 25 groups Può essere l’azione buona!

16.19 Si muove il Belgio con Teuns in testa al gruppo, Bettiol in seconda seated: sta rompendo and cambi.

16.18 30 km all'arrivo, Italia in superiorità numerica nel gruppetto di testa! Van der Poel sta tirando come un treno! Betancur, Izagirre e Skujins all'inseguimento a 13 ″. Gruppo principale a 25 ″!

16.16 Moscon, Trentin, Van der Poel, Pedersen e Kung: si forma un quintetto al comando, Martinez non è riuscito a tenere l’andatura di Van der Poel e Trentin!

16.15 Il gruppo è letteralmente scoppiato, si stanno muovendo tutti! D’altronde è scattato proprio il favorito principale per l’oro!

16.14 Van der Poel, Trentin e Martinez stanno rientrando sugli attaccanti! E ’un momento cruciale del Mondiale!

16.13 TRENTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIN !!! E ’il primo a rispondere a Van der Poel!

16.12 SCOPPIA LA GARA! Scatta Van der Poel, il favorito numero 1! Mancano 33 km all’arrivo!

16.11 Teunissen non ce la fa più e perde terreno.

16.10 Daniel Martinez (Colombia), Postlberger (Austria), Teuns (Belgio) e Politt (Germania): si forma un quartetto all'inseguimento di Moscon, Pedersen, Kung e Teunissen.

16.09 Il belga Teuns, pericolosissimo, si è riportato a ruota di Politt. Stanno andando via.

16.08 In gruppo si temporeggia, prova a scattare al contrattacco il tedesco Politt.

16.07 Torna davanti anche la Francia, anche Alaphilippe non si fida dei quattro attaccanti.

16.06 Cambi regolari fra and primi quattro, gap di 23 ″ sul gruppo composto da 64 corridori.

16.05 Azzurri in testa al gruppo per provare a rompere and cambi del Belgio.

16.05 Si ritira l'americano Craddock, all'attacco fino a qualche chilometro fa.

16.04 Non guadagnano nulla Moscon, Pedersen, Teunissen e Kung. Sotto l'impulso del Belgio, il vantaggio resta di appena 20 secondi.

16.03 Bettiol si affaccia nelle prime posizioni. Se fosse quello del Giro delle Fiandre …

16.01 40 km all’arrivo. Gli attaccanti fanno paura e il gruppo non concede spazio. Belgio a tirare con Lampaert e Teuns.

16.00 MOSCON RIENTRA! Un quartetto al comando: con l'azzurro presenti l'olandese Teunissen, il givense Pedersen e lo svizzero Kung. A 20 groups

15.59 MOSCON RECUPER! Solo 5 secondi dal terzetto al comando, che a breve diventerà un quartetto. A 20 ″ dalla vetta il plotone principale.

15.58 Gruppo allungatissimo, a tirare c’è il Belgio. Teunissen è rientrato su Pedersen e Kung, Moscon deve recuperare una decina di secondi.

15.57 In testa Pedersen e Kung con 8 ″ su Teunissen e 16 ″ su Moscon. L’azzurro deve dare tutto per rientrare sulla coppia al comando.

15.56 La tattica di Cassani è chiara. Piazzare Moscon in fuga e costringere le altre Nazionali a lavorare per inseguire.

15.55 SI MUOVE L’ITALIA! GIANNI MOSCON PARTE AL CONTRATTACCO!

15.54 Anche l'olandese Teunissen, che ha raggiunto Craddock, permanent provando a rientrare sulla duo al comando. Tra di loro 8 secondi di distanza.

15.53 Ora la coppia di testa è dunque formatata da Kung e Pedersen.

15.52 Il danese Pedersen parte al contrattacco e va a riprendere la coppia di testa. Poi crunching Craddock.

15.51 Scivolata senza conseguenze in discesa per Albasini. L'asfalto viscido sarà un fattore nell’ultimo giro.

15.50 Brillanti Trentin, Colbrelli e Cimolai, five indietro Moscon e Bettiol, con quest'ultimo che sembra faticare su uno strappo in salita.

15.49 Olanda e Francia stanno tenendo a bagnomaria la coppia di testa.

15.48 Semper davanti l'americano Craddock e lo svizzero Kung, per loro 20 ″ sul gruppo.

15.47 Si affaccia nelle prime posizioni la Danimarca, proprio mentre arriva il ritiro per Jensen e per lo sloveno Bole.

15.46 ULTIMI 50 KM!

15.45 Van Baarle e Lampaert si incaricano di tenere alta l'andatura e nessuno riesce ad evadere dal gruppo.

15.44 Scatti in testa al gruppo, si scatena la bagarre. Solo 19 ″ per Craddock e Kung.

15.43 La pioggia battente, il freddo e la lunga distanza (siam già oltre and 200 km) stan creando una selezione naturale.

15.42 SI RITIRA ANCHE LUIS LEON SANCHEZ! La Spagna perde un’altra pedina preziosa up to Valverde!

15.40 SI RITIRA LUTSENKO! Il kazako era una delle mine vaganti! Si ferma anche l'olandese Weening.

15.39 A breve la corsa esploderà definitivamente. Squadre come la Spagna e Belgio (ma anche l’Italia, a nostro avviso …) non possono di certo attendere una volata di gruppo. Dovranno necessariamente inventarsi qualcosa da lontano.

15.37 Alaphilippe mette in testa Gallopin a tirare. Parlottano Bettiol e Trentin.

15.36 Quattro giri alla conclusione, ancora 55,4 km da percorrere. Il gruppo non concede spazio a Craddock e Kung, solo 20 secondi di vantaggio per loro.

15.34 L’Olanda si prende in carico l’inseguimento alla coppia di testa. Van der Poel è il grande favorito odierno, insieme al francese Julian Alaphilippe.

15.33 La pioggia continua a non dare tregua ai corridori. Sarà così fino all'arrivo: acqua dal primo all’ultimo metro.

15.32 Un saluto a tutti, amici di OA Sport, da Federico Militello. You apprestiamo a vivere insieme questi ultimi 60 km di Mondiale!

15.31 Sale a 29 ″ il vantaggio dello svizzero Kung e dell’americano Craddock.

15.29 Alaphilippe e Van der Poel pedalano burned and burned intro alle decima seated.

15.27 Ora la pioggia non è più forte come a inizio gara.

15.25 Il gruppo fa un andatura tranquilla, i due di testa hanno preso 15 ″.

15.23 Ora Kung ha ripreso Craddock e and due provano ad andare insieme. Mancano 54 km alla fine.

15.22 Ritiro per Diego Ulissi. Sfortunatissimo il toscano.

15.20 Allunga Craddock in testa al gruppo.

15.18 85 corridori nel gruppo di testa. Gli italiani ci sono tutti tranne Ulissi.

15.16 Trentin, Van Avermaet, Alaphilippe e Van der Poel sono tutti vicini e tutti nelle primissime posizioni.

15.13 Francia, Paesi Bassi e Italia le nazionali five attive.

15.11 Sia Sam Bennett che Asgreen si sono già ritirati.

15.09 Molla anche Kasper Asgreen, quest 'anno 2 ° al Giro delle Fiandre. Ora Tirano Anche and Paesi Bassi.

15.08 Sam Bennett si stacca in salita, davanti tira Giovanni Visconti.

15.05 Il copione della corsa resta semper lo stesso. Gruppo compatto e andatura sostenuta.

15.02 Si farm anche Bob Jungels, coinvolto anch'egli nella caduta che ha tagliato fuori Gilbert.

15.00 Si ritira anche Alejandro Valverde.

14.57 Ulissi passa a 1'40 ”e si è staccato anche un outsider interessante quale Matej Mohoric. Mondiale praticamente finito per loro.

14.55 80 km alla fine. Si vede anche l’Italia in testa ora. 88 corridori nel gruppo di testa.

14.52 Nel gruppo di testa sono anche Sam Bennett e Pascal Ackermann, due che nessuno vorrebbe portarsi in volata.

14.50 Rientrare sarà quasi impossibile. Senza radioline cadute e forature rischiano di essere fatali.

14.48 Problema meccanico per Diego Ulissi, il toscano è stato costretto a fermarsi.

14.47 Una giornata da tregenda del genere potrebbe rendere questo Mondiale durissimo.

14.45 Per ora andatura molto sostenuta in gruppo, ma nessun attacco.

14.42 Ritiro per Philippe Gilbert. Il vallone è in lacrime. Questa poteva essere la sua ultima occasione di vincere un Mondiale.

14.40 Ovviamente è finito il Mondiale anche per Evenepoel che si era fermato ad aspettare Gilbert.

14.37 Gilbert streak a 1'50 "dai primi. Mondiale finito per il vallone.

14.35 Al passaggio sul traguardo Van der Poel non è nelle primissime posizioni. 93 corridori nel gruppo di testa, c'è anche Lutsenko che aveva avuto problemi in precedenza.

14.32 Alaphilippe stamattina aveva detto di non trovarsi a suo agio sotto la pioggia, has vedendo come stir Tirando la Francia oggi, viene da pensare che senta comunque la gamba dei giorni migliori.

14.27 Well, Gilbert è dietro. Assurdo il comportamento del Belgio.

14.26 Forcing del Belgio in salita con De Clerq. Non abbiamo visto, però, se Gilbert ed Evenepoel sono rientrati.

14.24 Si ritira Daniel Martin che si era staccato dai primi da parecchio.

14.22 Gli italiani sono ancora tutti nel gruppo di testa, al momento.

14.19 Si ritira Primoz Roglic dopo essere stato a lungo in fuga.

14.17 Confermiamo che Jungels è nel gruppo Gilbert. Invece Ben Swift, which can be essere un pericoloso outsider, è ancora five dietro.

14.15 Fuggitivi ripresi. Dietro Evenepoel sta facendo un lavoro clamoroso, ora il gruppo Gilbert si trova a 38 ″ dal grosso del gruppo.

14.13 Ora c'è la Danimarca in testa in blocco, sintomo che Valgren è rientrato. Gilbert, invece, è ancora dietro.

14.11 L’Italia, per ora, rimane coperta.

14.08 Francia e Paesi Bassi a tirare in testa al gruppo. Le squadre di Alaphilippe e Van der Poel vogliono fare corsa dura.

14.06 Stante a quanto dice il GPS, Valgren, Lutsenko e Jungels sono stati coinvolti anch’essi nella caduta. Purtroppo, causa maltempo, ora abbiamo le immagini solo delle telecamere fisse.

14.03 Si ritira Rohan Dennis dopo aver lavorato a lungo nella prima parte di gara.

14.01 Sembra abbastanza dolorante Gilbert. Non ci voleva la caduta per il vallone.

13.59 Dopo il passaggio sul traguardo è la Francia a tirare il gruppo.

13.56 Si è fermato il Belgio per aiutare il vincitore della Roubaix: Evenepoel aiuta il compagno di squadra.

13.54 A terra Philippe Gilbert che ha preso una bella botta.

13.53 ATTENZIONE, caduta in gruppo.

13.51 Corridori che stanno per arrivare sulla linea d’arrivo.

13.50 Vantaggio che scende ancora: 1'40 ".

13.48 125 chilometri all'arrivo.

13.45 Il gruppo in lunga fila indiana.

13.42 Ancora immagini dal gruppo.

13.40 Siamo vicini all'ingresso nel circuito di Harrogate.

13.38 Ora il margine rischia di scendere sotto i 3 ′. Gruppo in netta rimonta.

13.36 135 chilometri al traguardo.

13.34 All'ingresso nel circuito dovrebbe scattare qualcuno.

13.32 Arriva anche un corridore belga in testa al gruppo, si tratta di Declerq.

13.30 Ci stiamo avvicinando all'ingresso nel circuito.

13.28 140 chilometri al traguardo.

13.24 Continua a diminuire il distacco: stanno recuperando and corridori del gruppo.

13.21 3'45 ”il vantaggio degli attaccanti.

13.18 Davanti al plotone semper il campione del mondo a cronometro Rohan Dennis.

13.15 Ricordiamo and nomi degli undici fuggitivi: Nairo Quintana (Colombia), Richard Carapaz (Ecuador), Magnus Cort Nielsen (Danimarca), Jonas Koch (Germania), Maciej Bodnar (Polonia), Silvan Dillier (Svizzera), Petr Vakoc (Rep. Ceca), Alex Howes (Stati Uniti), Hugo Houle (Canada), Jan Polanc e Primoz Roglic (Slovenia).

13.13 Australia, France, Olanda: ora il vantaggio dei fuggitivi scende sotto and 4 ′.

13.10 Non cambia la situazione. Semper solito canovaccio tattico.

13.08 155 chilometri all’arrivo.

13.05 Rientra in gruppo Lutsenko.

13.02 Cambio di bici per Lutsenko, uno degli uomini five in forma del momento.

13.00 Situazione curiosa: ancora non si sono visti davanti and corridori italiani.

12.58 Proseguono and ritiri: abbandonano Cortina e Bevin.

12.56 Tra una trentina di chilometri dovrebbe cambiare la situazione in gruppo.

12.54 Prosegue l’azione degli attaccanti con cambi regolari.

12.51 Ancora immagini dei fuggitivi.

12.48 170 chilometri all'arrivo, 4'30 ”per i fuggitivi.

12.45 Nel frattempo si sono ritirati Natnael Berhane (Eritrea) and Vasil Kiryenka (Bielorussia).

12.42 Caduto l'ungherese Dina.

12.40 Ricordiamo gli attaccanti: Nairo Quintana (Colombia), Richard Carapaz (Ecuador), Magnus Cort Nielsen (Danimarca), Jonas Koch (Germania), Maciej Bodnar (Polonia), Silvan Dillier (Svizzera), Petr Vakoc (Rep. Ceca), Alex Howes (Stati Uniti), Hugo Houle (Canada), Jan Polanc e Primoz Roglic (Slovenia).

12.37 Si fa semper più interessante il tentativo dei fuggitivi: arriva a 4 ′ il vantaggio.

12.35 In testa al gruppo semper Francia, Olanda e Australia.

12.34 3'30 "di vantaggio per gli attaccanti.

12.33 180 chilometri al traguardo.

12.30

12.28 Ricordiamo che davanti ci sono Nairo Quintana (Colombia), Richard Carapaz (Ecuador), Magnus Cort Nielsen (Danimarca), Jonas Koch (Germania), Maciej Bodnar (Polonia), Silvan Dillier (Svizzera), Petr Vakoc (Rep. Ceca) , Alex Howes (Stati Uniti), Hugo Houle (Canada), Jan Polanc e Primoz Roglic (Slovenia).

12.26 Ora un nuovo rallentamento per il gruppo: 2'48 "per gli attaccanti.

12.23 Caduta in gruppo: a terra Pogacar.

12.21 190 chilometri all'arrivo.

12.19 Gruppo che che on spezzato.

12.17 1'30 ”il vantaggio dei fuggitivi, calato a picco.

12.16 Ora prova ad attaccare l’Austria, gruppo che rischia di spezzarsi.

12.15 Clamorosa la pozzanghera.

12.12 Immagini dal gruppo.

12.10 Passa il gruppo, senza particolari problemi per la velocità bassissima.

12.08 Clamoroso, strada davvero molto bagnata con pozzanghere altissime. Ora dovrà esserci il passaggio del gruppo.

12.05 Siamo sulla salita di Cray, fanno fatica and fuggitivi.

12.02 Vantaggio degli attaccanti che cala in questo tratto di salita: ora 2'37 ”sul gruppo.

11.59 Gli uomini al comando.

11.57 Mancano 200 chilometri al traguardo.

11.54 Strada davvero molto bagnata, corridori che ora dovranno fare molta attenzione.

11.52 205 chilometri all'arrivo.

11.50 Margine che ora addirittura sale a 3 ′.

11.47 Gli uomini al comando: Nairo Quintana (Colombia), Richard Carapaz (Ecuador), Magnus Cort Nielsen (Danimarca), Jonas Koch (Germania), Maciej Bodnar (Polonia), Silvan Dillier (Svizzera), Petr Vakoc (Rep. Ceca) , Alex Howes (Stati Uniti), Hugo Houle (Canada), Jan Polanc e Primoz Roglic (Slovenia).

11.45 Stabile il margine dei fuggitivi.

11.42 Nel frattempo si è ritirato è il russo Alexander Evtushenko.

11.40 Margine dei fuggitivi che rimane stabile sui 2'30 ".

11.38 Ora anche un francese in testa al plotone.

11.36 van der Poel sta rimontando il gruppo.

11.34 La pioggia non smette di scendere sulla corsa.

11.32 Mancano 215 chilometri al traguardo.

11.29 In gruppo lavorano Rohan Dennis, campione del mondo a cronometro, e Jos Van Emden.

11.27 2'24 "il vantaggio degli undici.

11.25 In coda al gruppo troviamo Trentin e Gilbert, si fa fatica a rientrare in gruppo.

11.23 Cambi regolari trupli uomini al comando.

11.21 In testa al gruppo Olanda, France and Australia.

11.20 Fortissimo vento laterale, in gruppo si fa fatica.

11.18 11 corridori con oltre 2 ′ di margine, questo attacco può essere già importante.

11.16 In questa fuga iniziale, there is a clash with bene anche un italiano.

11.14 Il gruppo è staccato di 1'30 ", tirare al momento c'è l'Australia.

11.12 Gli uomini al comando: Nairo Quintana (Colombia), Richard Carapaz (Ecuador), Magnus Cort Nielsen (Danimarca), Jonas Koch (Germania), Maciej Bodnar (Polonia), Silvan Dillier (Svizzera), Petr Vakoc (Rep. Ceca) , Alex Howes (Stati Uniti), Hugo Houle (Canada), Jan Polanc e Primoz Roglic (Slovenia).

11.09 Un gruppo di otto uomini become permanent riportando sulla fuga iniziale. Dovremmo trovare undici uomini al comando.

11.07 Si è staccato Grosu.

11.06 Grande azione di Carapaz.

11.05 Si muovono and grandi campioni! Roglic con Quintana in testa al gruppo!

11.04 In coda al gruppo troviamo Julian Alaphilippe.

11.03 Jan Polanc (Slovenia), Eduard Grosu (Romania), Richard Carapaz (Ecuador) and Jonas Koch (Germania) all'attacco.

11.01 All’attacco c’è addirittura il vincitore del Giro d'Italia: Richard Carapaz!

10.59 Ci riprova lo sloveno Polanc.

10.57 Ripresi questi corridori, ma ripartono subito gli scatti.

10.56 Si riporta sulla testa anche Moscon, has il gruppo comunque è vicino.

10.55 Si è formato ora un gruppetto con otto corridori al comando.

10.52 Problema meccanico per Alaphilippe, che viene assistito dall’ammiraglia.

10.49 Slovenia molto attiva, ora allunga Polanc.

10.46 Anche questo tentativo viene subito annullato.

10.45 Ci provano altri quattro corridori.

10.42 Gruppo allungatissimo, con gli attaccanti che non riescono a fare il vuoto.

10.39 Viene raggiunto dallo sloveno Primoz Roglic, vincitore della Vuelta.

10.36 Subito i primi scatti in testa al gruppo, attacca l'irlandese Martin.

10.33 Partiti !! Inizia ufficialmente la corsa !!

10.32 Rientra in gruppo Soler.

10.30 Problema meccanico per lo spagnolo Soler, which are farm per sistemare la bici.

10.27 Trasferimento molto lungo, and corridori restano dietro la macchina del presidente di giuria.

10.24 Tanta pioggia e strade bagnate sul circuito finale di Harrogate, which is sarà così ancora five insidioso.

10.21 Per i padroni di casa al via anche Geraint Thomas, vincitore del Tour de France 2018 e secondo quest'anno.

10.18 Altre immagini dalla corsa.

10.15 Il video della partenza.

10.12 I corridori dovranno percorrere ora un tratto di trasferimento di 10,5 km prima del via ufficiale.

10.09 Viene data in questo momento la partenza neutralizzata!

10.06 Tutto fermo in partenza, ci potrebbero essere alti problemi sul percorso.

10.03 Corridori ben coperti e tutti con la mantellina. Fa Freddo, it has al momento non sta piovendo.

10.00 Gli azzurri corrono nel ricordo di Michele Scarponi e Felice Gimondi.

9.57 Corridori allineati per la partenza neutralizzata da Leeds.

9.54 Pochi minuti al via della gara più attesa di questi Mondiali nello Yorkshire.

9.49 I corridori si avviano alla partenza.

9.43 Veniamo quindi all'Italia. Il capitano azzurro sarà Matteo Trentin, which is in ottima forma e molto adatto a questo percorso. L´alternativa sarà Sonny Colbrelli, che con la pioggia, will go to essere molto pericoloso. Gli altri corridori saranno chiamati a inserirsi in qualche azione da lontano e supportare and compagni: Alberto Bettiol, Diego Ulissi, Giovanni Visconti, Gianni Moscon, Davide Cimolai e Salvatore Puccio.

9.39 Oltre a questi c’è poi il campione in carica Alejandro Valverde, che ha fatto capire chiaramente come darà il tutto per tutto oggi per cercare di difendere il titolo.

9.35 Considerando anche il cambio di percorso, tra i favoriti va messo anche l´australiano Michael Matthews, che è tornato protagonist vincendo il GP de Québec.

9.31 Una delle squadre di riferimento sarà il Belgio, che oltre al giovane fenomeno Remco Evenepoel, tripe contare su Greg Van Avermaet e Philippe Gilbert, entrambi in grado di fare la differenza su questo percorso.

9.27 Non si può poi non citare lo slovacco Peter Sagan, a caccia del quarto titolo della carriera, impresa mai riuscito nella storia. La sua stagione non è stata esaltante, has oggi potrebbe ritrovare il guizzo vincente.

9.22 Il suo grande rivale sulla carta sarà il francese Julian Alaphilippe, che è reduce da una stagione magica, in cui ha dato spettacolo nelle classiche e poi anche al Tour de France.

9.17 Vediamo i principali favoriti di questo Mondiale. Partiamo dall’olandese Mathieu van der Poel, che è in una condizione pazzesca e sarà l’uomo da battere, visto che il percorso si adatta perfettamente alle sue caratteristiche, considerando anche le abilità nel guidare la bici.

9.12 Le condizioni meteo potrebbero quindi condizionare ulteriormente la corsa, in caso di pioggia e vento laterale. Al momento però alla partenza non piove.

9.08 Un'immagine che chiarisce le motivazioni degli organizzatori, con le strade allagate nel tratto rimosso dal percorso.

9.04 Questa è la nuova altimetrica del percorso, resta quindi solo una vera salita nel tratto in linea, quella di Cray (3.9 km or 4.3%) up to 60 km.

9.01 C’è stato un cambio di percorso. Infatti a causa delle avverse condizioni meteo gli organizzatori hanno ridotto a 261 km la corsa (da 280 km) togliendo le salite di Buttertubs (5.7 km or 5.2%) e Grinton Moor (4 km and 5.3%). I giri nel circuito finale di Harrogate passano invece da 7 a 9.

9.00 Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della prova in linea Elite maschile dei Mondiali 2019 di ciclismo nello Yorkshire (Gran Bretagna).

La guida completa dei Mondiali di ciclismo – Il programma della prova in linea Elite maschile – L'analisi del percorso e le possibili chiavi tattiche – Tutti gli italiani in gara – Il borsino dei favoriti – Il montepremi – Il medagliere dei Mondiali di ciclismo – Italia , è caccia all'impossibile

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della prova in linea Elite maschile dei Mondiali 2019 di ciclismo nello Yorkshire (Gran Bretagna). Arriva il momento five atteso di questa manifestazione, con la gara dei professionisti, in cui i migliori corridori del mondo si sfideranno per conquistare l'ambita maglia iridata. You attende una corsa spettacolare, che si preannuncia dura e molto combattuta, visto che al via ci saranno tanti atleti in grado di ambire alle medaglie.

Il percorso misura 280 km con partenza da Leeds e arrivo ad Harrogate. Nella prima parte c’è un lungo tratto in linea caratterizzato da un continuo saliscendi. Up to 58 km si affronta la salita di Cray (3.9 km al 4.3%) e poi successivamente quelle di Buttertubs (5.7 km al 5.2%) e Grinton Moor (4 km al 5.3%). Segue un tratto in falsopiano di circa 40 km e poi a 96.8 km dalla conclusione si entra nel circuito finale di Harrogate, con sette giri da 13.8 km da percorrere. Un tracciato tecnico e impegnativo, nel quale ci sarà grande selezione e potrebbe esserci quindi uno sprint ristretto all'arrivo oppure anche un’azione in solitaria nel finale.

L’Italia si presenterà al via con una squadra ben attrezzata, che avrà come capitano Matteo Trentin, in ottima forma e pronto a realizzare l´impresa. L'alternativa di livello sarà Sonny Colbrelli e al loro fianco ci saranno poi Alberto Bettiol, Diego Ulissi, Giovanni Visconti, Gianni Moscon, Davide Cimolai e Salvatore Puccio. Le squadre di riferimento saranno il Belgio, con tre corridori del calibro di Greg Van Avermaet, Philippe Gilbert e Remco Evenepoel, e l’Olanda, guidata dal fuoriclasse Mathieu van der Poel, che è sulla carta il principale favorito. Gli altri uomini più attesi saranno il francese Julian Alaphilippe, lo slovacco Peter Sagan, a caccia del quarto titolo della carriera, lo spagnolo Alejandro Valverde, campione in carica, il kazako Alexey Lutsenko e l’australiano Michael Matthews.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE della prova in linea Elite maschile dei Mondiali 2019 di ciclismo: cronaca in tempo reale e aggiornamenti costanti per non perdervi nulla di questa corsa. Appuntamento alle 9.00. Buon divertimento!

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Federciclismo

<!– –>


Source link